La vita è immaginazione

Giovanni ha otto anni e riesce a eseguire le moltiplicazioni e le divisioni con un metodo tutto suo impiegando metà del tempo rispetto ai suoi compagni di classe. È fiero di questa sua capacità e i suoi occhi si riempiono di gioia. Un giorno la maestra dice che così non va bene e che dovrebbe imparare a farle esattamente come gli altri bambini: la luce negli occhi di Giovanni si spegne e, da quel momento, si trascina in interminabili operazioni matematiche che lo annoiano.
In questo modo ha appreso che le cose fatte come piacciono a lui sono sbagliate.

Possiamo dire che sarà un adulto costretto a uno stile di vita senza immaginazione.

Dando libertà al vostro potenziale creativo potreste risultare strani, soprattuto per coloro che non vogliono mettersi in gioco. Possedete un grande talento che deve essere usato: questo è un punto fondamentale. Riconoscere e valorizzare il vostro talento è il vostro obiettivo principale. Tutto quello che bisogna fare è accendere la vostra luce è fare quello che vi da gioia, in questo modo garantite una porzione di questa gioia anche a chinque venga in contatto con voi.
Prendete in mano la vostra vita! Mentre siete  impegnati in un compito impegnativo, seguendo la vostra gioia,  tutto diventerà più semplice. Siete in grado usando la creatività di generare stati d’animo entusiasmanti e i risultati saranno fantastici!
Provateci e vedrete che sarà così!

www.wellnessinside.it

Dr Pier Luigi Avolio

Psicologo, mental& business coach

Riceve su appuntamento Pisa-Livorno-Levanto(SP)

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *