Relazione e comunicazione: Perché gli altri non ti capiscono?

Comunicare in maniera corretta si può. Come farlo? 

Per avere una buona relazione è necessario imparare a conoscere i tuoi stati d’animo. Questi ultimi sono dinamici, nel senso che, nell’arco di una giornata, si alternano ritmicamente a seconda delle situazioni. Controllare la tua comunicazione è necessario per modificare alcuni aspetti della tua esistenza.

Diventa importante essere capaci di generare stati d’animo positivi nei tuoi interlocutori. La regola principale è quella di “sentire”, tu per primo, lo stato d’animo che hai intenzione di trasmettere. Se ne deduce che è impossibile trasmettere uno stato d’animo che non si prova. Partendo dal presupposto che è impossibile non comunicare, le regole più importanti, se vuoi comunicare il tuo stato d’animo sono le seguenti:

  1. Comprensione e ascolto dell’altro.
  2. Evitare l’aggressività, anche verbale.
  3. Comunicazione divertente e piacevole per chi ti ascolta.

La componente non-verbale è un aspetto importantissimo: il corpo comunica molto di più delle parole e soprattutto non mente, dice sempre quali sono le vere emozioni e non quello che si vuole far credere. Una relazione costruttiva si basa sul presupposto che le persone sono quello che fanno e non quello che dicono.

All’interno di una relazione, ci troviamo di fronte a tre possibilità:

  1. Accontentarsi: ci si accontenta di relazioni non soddisfacenti al solo scopo di non rimanere soli o di aver paura del vuoto interiore.
  2. Rinunciare: vuol dire impoverire la qualità della vita.
  3. Relazionarsi in maniera positiva (se possibile con tutti).

Ricorda che “fuori di te” c’è soltanto il tuo “film” delle credenze ed emozioni. Non a caso ti sei trovato, in passato, di fronte a situazioni dove i personaggi cambiavano, ma la storia procedeva inevitabilmente allo stesso modo. Tu eri la parte attiva del processo in maniera del tutto inconsapevole e ignaro del fatto che avevi la  pretesa che il mondo dovesse adattarsi ai tuoi desideri. Relazionarsi in maniera positiva vuol dire accettare la realtà e le persone che entrano nella tua vita, senza sottolinearne i difetti. Il modo in cui giudichi gli altri è esattamente il modo in cui giudichi te stesso; dunque, se non sei troppo fiscale con le persone che fanno parte della tua vita, scoprirai un modo di vivere piacevole e gratificante.

La differenza tra uomini e donne

Una delle differenze principali per quanto riguarda l’identità di genere maschile e femminile è evidente sotto l’aspetto fisiologico ed emotivo. I modelli culturali differenti trasmessi influiscono sul tipo di comunicazione. Agli uomini viene insegnato a non mostrare le emozioni perché è segnale di debolezza, ma una eccessiva razionalità porta alla solitudine.

Alle donne invece è più facile mostrare i propri sentimenti sempre per un modello culturale trasmesso.

 

 

www.wellnessinside.it

Dr Pier Luigi Avolio

Psicologo, mental& business coach

Riceve su appuntamento Pisa-Livorno-Levanto(SP)

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *